Crea sito
studio medico mg

Logopedia

dott.ssa Samantha Odino

PROBLEMI DI DEGLUTIZIONE INFANTILE E DI LINGUAGGIO

Cari mamma e papa',
nel corso dell'ultimo decennio si e' posta sempre piu' attenzione alla 'cura dei denti' per la progressiva civilizzazione ed urbanizzazione di un numero maggiore di persone, per le modificazioni delle abitudini alimentari e per il miglioramento delle condizioni sanitarie. Cio' ha permesso di sviluppare e potenziare quella branca dell'odontoiatria, denominata ORTODONZIA, con l'intento di risolvere le anomalie dell'occlusione dovute ad irregolarita' di posizione e/o forma di denti dette "Malocclusioni".
Parallelamente si e' incrementata la necessita' di approfondire le conoscenze inerenti le funzioni che si svolgono all'interno del cavo orale, in particolare il ruolo dominante della muscolatura della lingua e lo studio della deglutizione sia negli aspetti morfofunzionali sia negli aspetti evolutivi, tanto da delineare sempre piu' chiaramente la correlazione tra le malocclusioni e la precoce correzione di tutte quelle alterazioni del normale comportamento neuromuscolare dette "abitudini viziate", in grado di perturbare la crescita e la conformazione finale della bocca e di alterare l'evoluzione fisiologica della deglutizione dell'individuo.
Il mancato raggiungimento della deglutizione adulta (entro i 5-6 anni) che si accompagna di norma con la posizione chiusa della bocca in fase non alimentare, con l'arretramento della lingua, col contatto fra la punta della lingua e la papilla retroincisivale (in alto dietro gli incisivi superiori), determina la permanenza di schemi motori infantili che prendono il nome di DEGLUTIZIONE INFANTILE o ATIPICA.
In questa alterazione deglutitoria la punta della lingua tende a protrudere verso l'esterno, assumendo una posizione interdentale o spinta in avanti contro le arcate gengivodentali superiori ed inferiori, portando ad inevitabili modificazioni dei normali rapporti occlusali e posturali dei denti.
La deglutizione atipica e' spesso associata e coesistente (e talvolta causa scatenante) a malocclusioni dentarie (di solito sventagliamento in avanti degli incisivi superiori rispetto agli inferiori -II classe di Angle- morso aperto, morso crociato, etc) con conseguente e frequente necessita' di applicazione di apparecchi ortodontici.
Un'altra correlazione tra deglutizione atipica e malocclusioni e' la presenza di eventuali DISTURBI DI LINGUAGGIO (dislalie), prevalentemente di tipo articolatorio, soprattutto a carico del fonema "s" (per posizione interdentale della lingua e beanza buccale) ma anche a carico di altri fonemi, quali "t", "ts", dz" ,etc (per mancata posizione alta della punta linguale) e che in taluni casi possono accompagnarsi in eta' scolare a DISTURBI DELL'APPRENDIMENTO (dislessia, disortografia, discalculia, etc) e a disfluenze.
Infine una deglutizione atipica puo' essere sostenuta o protratta nel tempo dalla presenza di ABITUDINI VIZIATE o VIZI ORALI, un'insieme di comportamenti piu' o meno diffusi, come il mantenere in uso ciucci e biberon dopo i 2 anni, il succhiarsi il pollice o altre dita, lingua, guance, capelli, oggetti vari; oppure la respirazione orale piuttosto che nasale o comportamenti autolesivi (bruxismo ed onicofagia); quando questi comportamenti si presentano in un bambino di 5-6 anni ci e' il pericolo di rendere inefficaci eventuali interventi ortodontici e logopedici, se non immediatamente eliminati. Anche un'ineducazione alimentare ovvero una IPERPROTEZIONE BUCCALE (cibi "facili", omogeneizzati, morbidi, da non masticare o da masticare poco, senza parti dure da scartare...) puo' sostenere e causare una deglutizione atipica in quanto non vengono attivati e sperimentati pattern motori utili alla masticazione ed al conseguente passaggio alla deglutizione di tipo adulto.
La forte correlazione esistente tra malocclusioni, disturbi della deglutizione e disturbi di linguaggio ha richiesto una sempre maggiore presenza e collaborazione del LOGOPEDISTA in ambito ortodontico. Un intervento logopedico mirato e specifico atto alla prevenzione, correzione ed impostazione di un'adeguata deglutizione e' opportuno sia svolto in parallelo e/o completamento dell'intervento ortodontico per ripristinare il piu' precocemente possibile i giusti equilibri dentali, muscolari e funzionali per l'accrescimento dell'individuo.

La logopedista
Samantha Odino

link all' associazione logopedisti piemontesi
link alla federazione logopedisti italiani
torna al nuovo sito su Register (versione 1.1): www.studiomedicomg.it
torna alla home page su Altervista(versione 1.0): studiomg.altervista.org


se ti piace questo sito, votaci